Sexology.it


Vai ai contenuti

Bibliografia di riferimento

Demo

Sexology.it scienze cliniche e sessuologiche


Gli strumenti per l'indagine sessuologica specialistica sono circoscritti ad alcuni reattivi di tipo proiettivo, a pochi altri di genere diagnostico o classificatorio e a un solo test psicometrico di tipo obiettivo ad ampio spettro, basato su un questionario standardizzato sulla popolazione italiana: il test sessuorelazionale "Sesamo".
Lo studio del comportamento sessuale umano non è, in genere, appannaggio di una singola scienza poiché le patologie implicate nell'origine, nel mantenimento e negli esiti del disturbo, possono riguardare discipline scientifiche diverse, così anche l'indagine sessuale deve essere eseguita con strumenti di valutazione standardizzati ed essere estesa a diversi ambiti, al fine di enucleare la principale fonte del disagio e gli eventuali correlati che tendono a sostenere la disfunzione sul piano biologico, psicologico, socioculturale e intrarelazionale.
Per l'indagine delle caratteristiche sessuali e relazionali è opportuno prendere in considerazione il test multidimensionale SESAMO, che esplora in modo approfondito gli ambiti psicosessuali e socio affettivi di un soggetto single o di una coppia.

Tratto da: Boccadoro L., Test e questionari sessuologici. In Capodieci S., Boccadoro L. (2012) Fondamenti di sessuologia. Libreriauniversitaria, Padova.

_________________________


"Il test
Sesamo consente di formulare ipotesi relativamente a possibili aspetti disfunzionali nell'ambito della sessualità individuale e di coppia e di collocarle su un profilo psicosessuologico, ipotesi che saranno poi oggetto di successiva indagine clinica.
Grazie all'impiego di questo strumento, è possibile raccogliere, fin dal primo contatto, informazioni alle quali è generalmente difficile accedere nel contatto faccia a faccia.
Gli Autori sottolineano come la funzione di questo questionario sessuorelazionale non sia tanto quella di fornire una diagnosi monoliticamente strutturata, quanto quella di evidenziare eventuali ambiti di sofferenza e possibili percorsi specialistici di intervento.
L'indagine prende in esame la sessualità attuale e pregressa e, al contempo, i vari aspetti che, direttamente o indirettamente, possono aver contribuito alla formazione, all'evoluzione e all'espressione della sessualità e dei vissuti relazionali remoti e contingenti ad essa associati. Se ne ricava un profilo individuale che mette in rilievo le aree disfunzionali della sessualità del soggetto ed un ampio rapporto narrativo.
Il Sesamo è, in definitiva, uno strumento capace sia di soddisfare le esigenze del clinico già esperto delle dinamiche psicosessuale, sia di orientare lo specialista di altre branche che si trovi nella necessità di rispondere a domande di disagio, esplicite o mascherate, in ambito sessuorelazionale".

Tratto da: Basile Fasolo C., Veglia F., Disturbi sessuali. In Conti L. (1999) Repertorio delle scale di valutazione in psichiatria. S.E.E., Firenze.


Sexology.it scienze cliniche e sessuologiche


"La metodica Sesamo è uno strumento con particolare valenza clinica e costituisce il primo esempio italiano di test sessuologico. Le preoccupazioni scientifiche degli autori sono dimostrate dal fatto che per ciascuna delle aree prese in considerazione vengono presentate delle norme di riferimento desunte da un campione di 648 soggetti, maschi e femmine, tratti dalla popolazione di età compresa fra i 15 e i 65 anni, e da un secondo campione "somatico" di 279 soggetti, in trattamento medico, psicologico o sessuologico.
Un altro aspetto cui va dato rilievo è lo sforzo degli autori di ottenere indici affidabili di eventuali tentativi da parte del soggetto, inconsci o meno, di falsificare o evitare alcune risposte del test. A questo scopo hanno ingegnosamente sfruttato le possibilità del computer (mezzo particolarmente consigliato per la somministrazione dello strumento) che consentono di quantificare vari indici come i ripensamenti, i tentativi di omissione, i tempi di latenza e le reazioni emotive a talune domande, evidenziate dai movimenti dinamici del mouse, che serve da interfaccia con il computer stesso.
Il
Sesamo indaga varie aree, ben scelte e particolarmente significative: il vissuto corporeo, il piacere, la situazione socioaffettiva, l'erotismo immaginativo, la masturbazione, la sessualità extrarelazionale ecc. Il questionario, inoltre, comprende una parte specifica per i "single" e una parte per la coppia. Lo strumento, grazie alla complessa elaborazione delle risposte [...], fornisce un profilo psicosessuale e socioaffettivo ed è in grado di prospettare possibili cause e aspetti disfunzionali della sessualità, suggerendo nel contempo eventuali aree di approfondimento. Tale strumento si presenta come estremamente utile e ben progettato, soprattutto per il clinico in formazione, in quanto pone in evidenza ogni area importante e la scandaglia adeguatamente. Per un terapeuta alle prime armi, la sola lettura del questionario, nella versione sia maschile sia femminile, costituisce un perfetto riepilogo delle aree da sondare e delle domande da porre, acquistando così un elevato valore formativo. Anche per un consulente non specialista in sessuologia lo strumento può essere valido per rilevare eventuali problematiche sessuali e, quindi, per operare un adeguato invio al collega più idoneo. Anche il terapeuta sessuale esperto può ottenere qualche vantaggio dall'impiego del Sesamo, soprattutto se intende condurre una ricerca scientifica; il test, infatti, consente di elaborare delle valutazioni pre e post-trattamento di tipo numerico, in modo da poter appurare obiettivamente e in modo quantitativo l'efficacia dell'intervento".

Tratto da: Dèttore D. (2001) Psicologia e psicopatologia del comportamento sessuale. McGraw-Hill, Milano.


Home Page | Sesamo Test | Demo | Studi e Ricerche | Testi | Abstract | Mappa del sito


Copyright © Sexology.it 2009-2017 | mailto:Postmaster@sexology.(puntoit)

Torna ai contenuti | Torna al menu